La cucina estiva.

19 settembre, 2012  |  Pubblicato in Scuola di Cucina

L’estate ha nei pensieri, nei ricordi, nelle percezioni, sensazioni di benessere. Colori e profumi che rimandano a momenti di sereno ozio, viaggi mirabolanti, spiagge bianche, oppure  monti dal profilo verdissimo e dai declivi lievi avvolti nella nebbiolina fresca del primo mattino…visioni gentili  come carezze, come benessere.

L’estate ha in sè l’idea stessa del relax, del confort, della coccola… che non si limita tuttavia ad essere propensione poichè è insieme attesa ma anche intima pretesa. Come se i lunghi mesi invernali fossero trascorsi per giungere fin lì, concedendo poi di ritemprarsi al sole caldo, godendo finalmente del proprio tempo.

In cucina avviene lo stesso. Spenti i forni, la dispensa si riempie di verdure, di frutti, di erbe pronti ad essere combinati per divenire si, ma lentamente, non soltanto nutrimento, ma gusto, eccellenza e godimento dei sensi.

Brevi cotture, preparazioni veloci, ecco farsi largo i piatti unici estivi, concentrati di nutrienti, sapore e dall’aspetto estetico vivace, allegro, attraente.

Nella mia cucina appaiono il basilico, l’origano selvatico, l’erba cipollina… misture di spezie dal profumo inebriante dalle quali ricavare pesti, battuti ed intingoli… ottimi per insaporire le pietanze in modo sano e leggero (bando al sale che nulla ha dell’alimento!). La creatività si esalta osservando le materie prime a disposizione, i polposi, rossi pomodori, simbolo della fertilità della terra, le insalatine delicate e verdi nelle loro varietà di croccantezza e gusto, le verdure che rimandano l’immagine stessa della freschezza… Nei piatti unici si sbizzarrisce la mia fantasia poichè hanno doni ineguagliabili.

Ne confeziono diversi, ben conservati in contenitori ermetici. Posso trasportarli con estrema facilità e sono consumabili al mare, o in un pick-nick senza particolari attrezzature ma, all’occorrenza, su  una bella tavola decorata con conchiglie, o fiori, si mostrano bel belli per la gioia degli ospiti più esigenti.

Preparare un piatto unico non richiede molto tempo, nè dispendio di energie nè stress. L’idea di base è sempre nella combinazione di più ingredienti che rendano il pasto gustoso ma anche completo dal punto di vista nutrizionale… un equilibrio, insomma, tra il senso del gusto e quello meno nobile del sostentamento alimentare! I prodotti estivi sono eccellenti a questo fine. Non vogliono cotture eccessive per essere gustusi e conservano il loro profumo a lungo, inalterato, predominante… stimolo per le papille e per la sazietà.

Da sempre, nei ricordi, i piatti unici della mia vita sono legati a momenti felici. Una gita al paese dei miei nonni con pausa pranzo all’ombra di filari di vite. I grappoli che scendevano sulle nostre teste, creando giochi di luce sulla tavola di legno che il signor Paris, proprietario della vigna e vecchio amico di famiglia, metteva a nostra disposizione. Una gita al mare, con pranzo sulla spiaggia. Il tavolo da pick-nick aperto, con le sedute in ferro che uscivano dalla valigia che costituiva il tavolo stesso. Contenitori di plastica e dentro un universo di profumo e sapore. Gioia pura! Scampagnate finite a raccogliere ortica, mentuccia e cicorietta, di cui conservo l’immagine inalterata di mia nonna, china tra gli steli dell’erba, un grosso cappello sulla testa. Anche allora un piatto unico, di pasta, seguito dalla frutta… I piatti unici sono questo. Ancora con la bella stagione ma soprattutto con le belle emozioni. Sono cibo pronto all’uso, in piena libertà e sono semplici da realizzare. Non un’espediente, ma una risorsa di cui godere pienamente!

Un piatto di pasta? Nulla di più semplice dell’aggiungerci verdure, latticini o pesci bolliti. Con una salsa profumata diverranno pietanze esaltanti. Carni fredde? Una dadolata di insalatine, pomi e verdure la renderanno unica, nell’aspetto e nel sapore. Torte rustiche imbottite, pani farciti, insalate di cereali, di frutti… colori, sapori, profumi in grado di conservare e legare le emozioni della leggerezza e della libertà alla soddisfazione dell’aver preparato tutto con le proprie mani… per la gioia ed il benessere di che con noi condivide i pasti, l’inverno con la sua frenesia, l’estate con la sua lentezza… la vita!


Per iscriverti alla nostra newsletter, per info e contatti
chiama: + 39 345 8823992
o manda una e-mail